Skip to content

ARERA proroga le scadenze per la richiesta del fondo anticipato a CSEA, per il riconoscimento delle agevolazioni tariffarie da Covid-19

L’Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente ha ritenuto necessario apportare modifiche alla deliberazione 238/2020/R/RIF “al fine di rendere coerenti le tempistiche relative all’accesso agli strumenti di copertura dell’esposizione finanziaria con la modifica ai termini per l’approvazione del bilancio di previsione degli Enti Locali e, quindi, anche degli atti deliberativi in materia di TARI apportate in sede di conversione del decreto-legge 34/20”. 

Con Deliberazione n. 299 del 28 luglio scorso ARERA ha quindi posticipato dal 30 settembre al 30 novembre 2020 il termine per la trasmissione alla CSEA della richiesta di anticipazione finanziaria da parte degli Enti territorialmente competenti, funzionale alla copertura delle agevolazioni concesse per Covid-19; l’Autorità ha anche adeguato il termine previsto per l’erogazione ai gestori beneficiari degli importi oggetto di anticipazione che prima era fissato al 31 ottobre, indicando che l’anticipazione avverrà entro un mese dalla ricezione da parte di CSEA delle istanze ricevute ai sensi della citata Deliberazione 238/2020/R/RIF.