Skip to content

Carta dei servizi, controllo qualità e trasparenza

Cos’è

Intervento finalizzato alla redazione o all’aggiornamento della carta della qualità dei servizi nonché delle procedure di controllo e degli obblighi di trasparenza secondo i contenuti minimi previsti dal D. Lgs. 201/2022 e dalle specifiche disposizioni indicate dalle Autorità di regolazione di settore.

Come si svolge

Affianchiamo l’ente o l’azienda pubblica incaricata nella predisposizione della carta della qualità dei servizi, impostando uno schema completo di tutti gli obblighi informativi che caratterizzano tale strumento in relazione allo specifico servizio interessato; il nostro supporto si estende alla regolamentazione dei controlli da prevedere sul rispetto degli standard qualitativi nonché sugli obblighi di trasparenza che devono caratterizzare la carta dei servizi.

Quando si attiva

Servizio a richiesta dell’ente; in base alle tempistiche di adozione prefissate è consigliabile attivare il supporto con almeno tre mesi di anticipo; il nostro staff è in ogni caso in grado di assecondare richieste di supporto anche in tempi più contenuti.

 

Per informazioni e proposte personalizzate scrivete a info@neopa.it

Rimani Aggiornato

Nel parere n. AS1934/2023 – “Comune di Genova - Disciplina in materia di attività e servizi necroscopici funebri e cimiteriali” rilasciato dall’Autorità Garante della Concorrenza…

L’Anac ha pubblicato, nella sezione dedicata alla Trasparenza dei servizi pubblici locali di rilevanza economica, il documento contenente le “Indicazioni per la predisposizione e l’invio…

Sono state pubblicate le schede predisposte dal MEF per la conduzione della revisione periodica 2023 delle partecipazioni detenute dagli enti pubblici in società di capitali.…

In relazione all’adempimento di prossima scadenza (31/12/2023), ANCI ha pubblicato un quaderno dedicato alla “Verifica periodica sulla situazione gestionale dei servizi pubblici locali di cui all’articolo…

Entro il prossimo 31 dicembre, ai sensi dell’art. 30 del D. Lgs. 201/2022, i comuni e le loro forme associative con popolazione superiore a 5.000…

Come noto, entro il prossimo 31 dicembre 2023, gli enti locali e le loro forme associative con popolazione superiore a 5.000 abitanti dovranno procedere con…